Dal 1° luglio 2017 è disponibile nei principali bookstore online My ground – Crea il tuo campo con l’ingaggio diretto  il manuale per i futuri grounders.

I grounders sono esperti nell’arte-scienza di ritagliarsi il campo. Soggetti che dopo un percorso formativo ad hoc acquisiscono le skill necessarie a ri-posizionarsi in modo permanente in questo scenario mutevole per antonomasia.

Il contesto socioeconomico che stiamo vivendo delinea alcune traiettorie da seguire per poter, non solo emergere, ma anche per scegliere la “giusta” porzione di campo (e di mondo) adatta a coltivare il nostro potenziale. La cura del rapporto tra il talento (cioè noi stessi) e il contesto socioculturale in cui viviamo è quantomai prioritario per capire a fondo perché “funzioniamo” in certe situazioni contestuali mentre in altre no. Siamo in grado di valutare le nostre azioni e i nostri atteggiamenti nei confronti del luogo in cui siamo nati oppure dove attualmente abitiamo? Siamo in grado di capire i segnali che il contesto nel suo insieme ci manda? Sia chiaro, questo non è un optional. Questa è una competenza (skill) che tutti noi dovremmo apprendere per poter interagire al meglio, e secondo le nostre possibilità, nei contesti sociali in cui passiamo gran parte della vita.

Il manuale propone un modello operativo, semplice e alla portata di tutti, per fare self-assessment (auto-valutazione) con il sistema basato sui cinque (5) elementi del sistema personale: attitudini, valori, passioni, skill, saperi. 

Padroneggiare lartescienza del my ground significa saper coordinare al meglio i cinque elementi, secondo i nostri obiettivi personali/professionali e le situazioni contestuali che ci troveremo ad affrontare. È un sistema dinamico che si evolve con l’evolversi delle nostre esperienze nel rapporto con l’ambiente circostante e i suoi repentini cambiamenti.

SCOPRI COME DIVENTARE GROUNDER